Mondovì

  • Comunità

    Comunità estinta.

    Con decreto luogotenenziale del 25 febbraio 1917, la Comunità fu annessa a quella cuneese, perdendo la sua autonomia giuridica, amministrativa ed economica. Con l’entrata in vigore, nel 1930, della “Legge Falco”, Mondovì seguì le sorti della Comunità di Cuneo e quindi fu assorbita dalla Comunità di Torino.

    Assunse pertanto nel tempo le seguenti denominazioni:

    • Università israelitica di Mondovì, (sec. XVI – 1917)
    • Università israelitica di Cuneo, 1917 – 1930
    • Comunità israelitica di Torino. Sezione di Mondovì, 1930 – 1989
    • Comunità ebraica di Torino. Sezione di Mondovì, dal 1989.
  • Archivio della comunità

    Le carte della Comunità di Mondovì sono confluite in due diversi fondi archivistici.

    Il gruppo più consistente è costituito dal fondo Università israelitica di Mondovì, 1809 – 1916, costituito da 1277 unità archivistiche. A questo è annesso anche il subfondo Pio Istituto Israelitico di Beneficenza, 1838-1923, 554 unità archivistiche, il quale, a sua volta contiene i documenti della Confraternita Talmud Torah, 1840-1899 (21 unità archivistiche) e della Confraternita delle Pie Donne, 1846 - 1899 (3 unità archivistiche).

    Università israelitica di Mondovì (SIUSA)

    Un altro gruppo di documenti costituisce il fondo Università israelitica di Mondovì, 1838 – 1925, composto da 15 unità archivistiche, riordinato nel 2009 insieme a quello della Comunità di Cuneo. Inoltre sono anche conservate le carte della Congregazione e Pio Istituto israelitico di Mondovì, 1866 - 1925, (9 unità archivistiche).

    Università israelitica di Cuneo (SIUSA)

  • Soggetto conservatore dell’archivio

    Archivio delle Tradizioni e del Costume Ebraici Benvenuto e Alessandro Terracini
    Piazzetta Primo Levi 12
    10125 Torino

    Archivio delle tradizioni e del costume ebraici Benvenuto e Alessandro Terracini di Torino (SIUSA)

  • Emergenze storico-artistiche

    • Ghetto: il ghetto fu istituito nel 1724 nella parte alta di Mondovì (Mondovì Piazza), tra via Vico, l’imbocco di vicolo Pizzo e piazza d’Armi. Comprendeva alcune case di via delle Orfane e via Massacrà e non fu mai chiuso da cancelli.
    • Sinagoga: si trova in via Vico 65, sopra ad appartamenti un tempo abitati da famiglie ebraiche. Si tratta di un locale raccolto, con al centro un prezioso podio ottagonale, illuminato da due finestre affacciate sul belvedere della campagna monregalese. Altre finestre sono solamente dipinte a trompe-l’œil, mentre due ulteriori aperture comunicavano il matroneo. Un sistema di raccolta delle acque piovane le convogliava a bagno rituale posto nel sotterraneo.
    • Cimitero: si trova nella parte bassa di Mondovì (Mondovì Breo).

Consulta le Immagini dagli Archivi

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.
Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritte nella nostra Cookies Policy.